Le caratteristiche del bilancio

Le principali caratteristiche del bilancio di esercizio che lo distinguono da altri documenti che possono essere eventualmente predisposti da un'azienda sono le seguenti:


Situazione a consuntivo

Il bilancio è un documento aziendale predisposto a posteriori e deve contenere solo valori certi, che siano espressione degli accadimenti gestionali dell'esercizio cui fa riferimento.


Rappresentazione statica

La predisposizione del bilancio viene effettuata con riferimento ai valori contabili in corrispondenza di un giorno ben determinato - il giorno di chiusura dell'esercizio - e quindi il bilancio rappresenta la fotografia della realtà aziendale in quello specifico giorno. Esso dunque si limita ad evidenziare la situazione in essere ad una data prefissata.


Prospetto obbligatorio

Il bilancio è un documento reso obbligatorio da disposizioni di legge, in primis dalle norme del Codice Civile e in second'ordine anche dalle norme tributarie. Gli amministratori devono predisporre il bilancio di esercizio entro tempi ben precisati e devono adottare criteri di elaborazione previsti dalla normativa civilistica.


Documento pubblico e liberamente consultabile

E' fatto obbligo agli amministratori di pubblicare il bilancio di esercizio allo scopo di consentire la libera consultazione da parte di tutti coloro che ne possano essere interessati, i cosiddetti stakeholder, sicuramente i soci, ma anche i finanziatori esterni (lender) o potenziali nuovi soci investitori (investor), i clienti, i fornitori, l'Amministrazione finanziaria. Il bilancio di esercizio è dunque l'unico documento pubblico riguardante la gestione economica e finanziaria di un'azienda.